notizie crociere

IL BLOG DI CROCIERISSIME
Home > DESTINAZIONI > 4 escursioni dal porto di Olbia

DESTINAZIONI

4 escursioni dal porto di Olbia

4  escursioni dal porto di Olbia
agosto 31
16:01 2015

Ricca di monumenti, generosa nel regalare paesaggi mozzafiato: siamo tutti d’accordo nell’ affermare che l’Italia rivela le sue meraviglie al viaggiatore che non si accontenta della prima occhiata, che delle volte gratifica ma delle volte può deludere . Dopo un primo impatto lontano dalle aspettative, alcune città regalano angoli ed esperienze gratificanti a chi decide di andare oltre, di cercare esperienze nuove che si trovano spesso a poca distanza dai percorsi tradizionali.

Per questo oggi apriamo una serie di articoli per conoscere le città che a volte immeritatamente, finiscono nella lista dei porti dove “si può anche rimanere sulla nave”.  La tentazione di godersi la nave da crociera , finalmente vuota, è molto forte. Seguiteci per trovare l’ispirazione per nuove ed emozionanti escursioni che vi faranno certamente passare la voglia di indugiare nel relax di bordo!

Iniziamo questo viaggio partendo da Olbia, città della Gallura che si affaccia sull’ omonimo golfo. Seguiteci per scoprire i luoghi di interesse che vi faranno apprezzare questo scalo durante la vostra prossima crociera.

 

  • La Costa Smeralda

Il solo nome evoca copertine patinate con star del jet-set riprese in momenti bizzarri, feste e dolce vita dei milionari di tutto il mondo. Oltre a essere tutto questo la Costa Smeralda è un paradiso naturalistico da scoprire. Se vi sentite glamour e votati al vip watching non mancate una puntata nelle celebri località di Porto Rotondo e Porto Cervo. A partire dal mese di giugno i moli di queste località si popolano di cantanti, attori ed esponenti del jet set internazionale. Se non sono in porto potete sperare di avvistare qualche vip nelle celebri spiagge di La Celvia, Liscia Ruja, Capriccioli, Romazzino e la Spiaggia del Principe. Se la mondanità non fa per voi, puntate verso l’arcipelago di La Maddalena.  E’ formato da diverse isole, molte di queste disabitate e circondate da acque color smeraldo. In una di queste isole, Caprera, vi si trova la casa dove Garibaldi trascorse i suoi ultimi anni di vita e che oggi è un museo aperto al pubblico.

Spiaggia di Capriccioli , Costa Smeralda. Sardegna.

Spiaggia di Capriccioli , Costa Smeralda. Sardegna.

 

  • Walking tour di Olbia

Pochi lo sanno ma recentemente le guide turistiche di Olbia si sono unite per offrire un walking tour della città che si svolge ogni martedì da aprile a ottobre. Questo tour comprende una visita al centro storico e una visita al mercato Crispi, tipico mercatino all’aperto olbiese. Per chi volesse un tour “fai da te” consiglio una visita al Museo Archeologico di Olbia, poi attraversando Corso Umberto raggiungete la chiesa di San Paolo Apostolo e la Basilica di San Simplicio, patrono della città.

La Tavolara vista dalla spiaggia di Porto Istana. Sardegna.

La Tavolara vista dalla spiaggia di Porto Istana. Sardegna.

 

 

  • L’archeologia nuragica

La Gallura è disseminata da complessi nuragici e tombe dei Giganti, per questo sono stati creati più percorsi archeologici dove è possibile ammirare questi resti spesso immersi nella natura. Se l’archeologia è la vostra passione vi consiglio il parco archeologico di Arzachena che si snoda lungo il sentiero dei Giganti, attraverso il quale potrete visitare il Nuraghe la Prisgiona, la roccia monumentale il Fungo, le tombe dei Giganti Coddu Vecchiu, Li Lolghi e Moru, il nuraghe Albucciu, il tempio Malchittu e la necropoli Li Muri.

Nuraghe Prisgiona near Arzachena - Sardinia,Italy

Nuraghi Prisgiona vicino Arzachena,Sardegna.

 

  • Porto San Paolo e l’isola di Tavolara

Cercate un luogo tranquillo, dove fare un’escursione immersi nella natura? Allora recatevi a Loiri Porto San Paolo, da dove partono i collegamenti quotidiani con l’isola di Tavolara, un isolotto di circa 6 chilometri dalla caratteristica forma quasi rettangolare e che fa parte dell’area naturale marina protetta di Tavolara-Punta Cavallo. La storia di quest’isola è piuttosto curiosa: verso la fine del Settecento, l’isola completamente disabitata venne insediata da Giuseppe Berteoni, un corso-genovese con la sua famiglia. Durante una visita il re Carlo Alberto di Savoia, che si recava a caccia in quei luoghi, chiese di approdare a Tavolara. Trovato lì il signor Berteoni e presentandosi come il re , l’uomo rispose “e io sono il re di Tavolara!”Secondo la testimonianza della famiglia venne riconosciuto il piccolo feudo e i discendenti  presero sul serio la gestione del loro autoproclamato regno. A Tavolara è possibile trovare le tracce di questo fatto curioso a spasso sull’isola. Troverete lo stemma nobiliare, il cimitero dove riposa la “famiglia reale” e forse potrete anche incontrare il signor Tonino, il “re” che gestisce un ristorante che di regale ha sicuramente la cucina.

 

Olbia vi ha incuriositi? Se siete già stati e conoscete angoli inesplorati scrivetemi un commento! Vi aspetto numerosi 😉

 

 

 

Autore

Debora Tesauro

Debora Tesauro

Sono una cruise blogger e content creator per progetti turistici. Scrivo e curo il sito www.cruisefy.com "Assapora una meta, dimentica chi sei. Fatti permerare da storie, sapori, profumi e immagini dei luoghi che visiti. Quando tornerai scoprirai di non essere più la stessa persona."

1 Commento

Scrivi un commento

Seguici su

Widget Crociere
Ricerca Crociere

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Crocierissime Instagram
Sorry:

- Instagram feed not found.

Archivi

Categorie