notizie crociere

IL BLOG DI CROCIERISSIME
Home > RUBRICHE > CHIEDI ALL'ESPERTO > 6 consigli per la crociera con i tuoi bambini

CHIEDI ALL'ESPERTO

6 consigli per la crociera con i tuoi bambini

6 consigli per la crociera con i tuoi bambini
novembre 25
17:15 2015
1
SHARES

Vi piacerebbe partire in crociera con i vostri bambini? Ottima idea, le crociere sono un tipo di vacanza assolutamente perfetto per le famiglie, e le compagnie offrono tantissimi servizi per i ragazzi: animazioni per le diverse fasce d’età, giochi, attività ricreative, zone a loro riservate. Il tutto per garantire il massimo divertimento ai più piccoli e il meritato relax ai genitori. Vorrei, però, spiegarvi quello che c’è da sapere prima di prenotare una crociera insieme ai vostri ragazzi, basandomi sulla mia esperienza di consulente e sulle domande che spesso mi vengono poste dai clienti.
1) I bambini viaggiano gratis?

shutterstock_60774232

Si e no. Se prenotate con le compagnie italiane (Costa e Msc), tutti i passeggeri, da 0 fino al compimento dei 18 anni, sono tenuti a pagare le tasse portuali, 120/130 euro per partenze di una settimana, che possono variare in base ai giorni di crociera (salvo tariffe particolari). Un prezzo più che accettabile, contando tutto quello che hanno disposizione a bordo. Per le compagnie straniere, il discorso è piú complesso: solitamente, oltre alle tasse portuali, i ragazzi pagano anche una minima quota crociera. Per Royal, Celebrity e Azamara, i ragazzi sopra i 12 anni vengono considerati adulti e pagano la quota normale. Altro discorso, invece, per i voli aerei per i porti di partenza, che sono gratuiti solo per bimbi al di sotto dei 2 anni.

2) Da che età possono salire a bordo?

shutterstock_192635546_1_

Le compagnie accettano neonati che, al momento della partenza, abbiano compiuto i 6 mesi di vita. Unica eccezione MSC, che consente l’imbarco dai 3 mesi. Le donne in gravidanza, invece, non devono aver superato la 24esima settimana di gestazione.

3) È possibile prenotare per un solo adulto piú bambini?

Certo! Ma, a quel punto, decade la gratuità per il primo bambino, che, in base a tariffe e promozioni, paga per intero o una parte di quota crociera. Per il secondo e terzo bambino in cabina, valgono le regole del punto 1.
4) E se ho una famiglia numerosa?

CROCIERISSIME ok
Questo argomento richiede una serie di specifiche. In linea generale, le cabine sono predisposte a contenere un numero massimo di 4 passeggeri. Nel caso foste 5 passeggeri, ci sono diverse alternative. Con MSC, se uno dei bambini è molto piccolo (da 1 a 3 anni circa), noi consulenti inoltriamo richiesta alla compagnia per la cosiddetta “forzatura”, ossia domandiamo la possibilità di aggiungere, in cabina, un lettino o una culla. Non è scontato che la accettino, soprattutto nei periodi di alta stagionalità dove le navi sono già molto piene e, per motivi di sicurezza, non possono sforare il numero di passeggeri a bordo. Con Costa, invece, la forzatura non esiste, però, su alcune navi, la compagnia ha predisposto delle vere e proprie cabine ad uso quintupla…ma sono difficilissime da trovare per cui dovreste muovervi con largo, larghissimo anticipo! Se in queste due maniere non troviamo posto, l’alternativa che spesso noi consulenti siamo costretti a consigliarvi è quella di prenotare 2 cabine, cercando, per quanto possibile, di mettervi a fianco o con cabine comunicanti, ma in questo caso, le tariffe applicate sono le stesse dell’occupazione in cabina con un solo adulto pagante. Per quanto riguarda le compagnie straniere, forzature o quintuple praticamente non esistono, l’unica maniera è sempre quella delle 2 cabine separate o delle suite family, cabine molto grandi che possono contenere fino a 6/7 posti letto (ma la parola suite vi fa capire che sono tutto fuorchè economiche). Spesso, per evitare di dover prenotare 2 cabine, mi sento chiedere questo: “ma il bambino non può dormire nel letto con noi?”. Il problema non sta, purtroppo, nel posto letto. Il discorso è piú che altro per una questione di sicurezza e capienza massima, a bordo e in cabina. Se la compagnia non ci permette la registrazione di 5 passeggeri, non riusciamo ad ultimare la prenotazione.
5 Quali sono i servizi per i neonati?

shutterstock_260409425
Le navi sono tutte attrezzatissime anche per i piccolissimi. Trovate zone nursery per cambiarli, nelle aree ristoro vi aiutano a scaldare pappe e biberon, vi forniscono di culle e lettini con le sbarre in cabina e di seggioloni a tavola. Considerate, però, che nei baby club possono accedere i bimbi dai 3 anni in su che non indossino piú il pannolino, e che dovrete mettere in valigia le pappe e gli omogeneizzati, perché le compagnie non li forniscono.
6 Che documenti devono presentare i minorenni?

shutterstock_81666355 (2)

Tutti i passeggeri, senza eccezioni, devono essere provvisti di carta di identità valida o, nei casi in cui è previsto, del passaporto. Se i bambini non viaggiano con i genitori (ma con nonni, zii, amici), è necessaria un’autorizzazione da chi detiene la patria potestà. Per tutti questi casi e per altre situazioni familiari particolari, dovrete rivolgervi alla questura, per farvi rilasciare le dovute documentazioni.

1
SHARES

Autore

Simona Viani

Simona Viani

Sono nata a Sanremo, per cui il mare ha sempre fatto parte della mia vita. Lavoro come consulente di crociere presso Crocierissime da 2 anni e mi piace molto poter raccontare ai miei clienti tutte le meraviglie che troveranno sia a bordo che nei diversi porti...ogni volta è come se dovessi partire io! Grazie alla collaborazione con il blog, posso coniugare le mie più grandi passioni: i viaggi e la scrittura.

1 Commento

Scrivi un commento

Seguici su

Widget Crociere
Ricerca Crociere

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Crocierissime Instagram
Sorry:

- Instagram feed not found.

Archivi

Categorie