notizie crociere

IL BLOG DI CROCIERISSIME
Home > RUBRICHE > #DIRETTACROCIERISSIME > Costa Diadema ci porta a Napoli

#DIRETTACROCIERISSIME

Costa Diadema ci porta a Napoli

Costa Diadema ci porta a Napoli
aprile 30
11:51 2015

 

Come vi avevamo già anticipato nei nostri canali social con la #direttacrocierissime, ci siamo imbarcati su Costa Diadema, detta la Regina del Mediterraneoultima nave varata dalla  compagnia Costa Crociere.Sabrina Perez, la nostra collaboratrice spagnola,  ci racconta con gli occhi di una turista la sua escursione a Napoli che è una delle città italiane che più ci rappresenta nel mondo.
Il mio viaggio in crociera è iniziato con l’imbarco nel porto di La Spezia, nella regione italiana Liguria, per conoscere finalmente in prima persona la Regina del Mediterraneo di cui tutti parlano: Costa Diadema. Essendo nata e cresciuta a Madrid, l’idea di conoscere l’Italia raggiungendo i porti a bordo di una nave gioiello di ultima generazione mi ha entusiasmato! L’impatto con la nave è stato incredibile: vederla nei cataloghi non è assolutamente paragonabile alla vista reale! Spazi organizzati perfettamente, armonía nei colori e nelle decorazioni. Il personale di bordo sorride e ci da il “ benvenuto”. L’imbarco è avvenuto in modo super veloce e in un batter d’occhio mi son trovata nella mia cabina dove le valigie erano già state posate dal personale addetto.

Sopresa delle sorprese: ci hanno assegnato una cabina con balcone, la mia era esterna con oblò garantita e la compagnia ci ha offerto l’upgrade gratuito in una categoria migliore!

Dopo essermi gustata la partenza della nave dal porto di La Spezia dal mio balcone privato, ci siamo ritrovati con parte dello staff di Crocierissime nella sala cocktail dove abbiamo sorseggiato un delizioso Campari dal sapore e dal profumo assolutamente italiano. Eravamo in navigazione verso il porto di Napoli così ho pensato di andare a prenotare un’escursione che avrebbe previsto un tragitto in bicicletta verso il luoghi e i sapori più tradizionali della città. Che emozione! Il centro storico di Napoli è stato proclamato Patrimonio dell’Unesco e dopo la visita ho capito perfettamente il perchè.

Appena scesa dalla nave, in zona porto, avevo già capito la magia che sprigiona la città: la gente ti guarda negli occhi e sorride, alcuni parlano ad alta voce gesticolando e altri addirittura cantano. In tutto questo l’odore di pizza e del caffè non mancano mai!
Ci siamo diretti in bicletta verso la Piazza del Gesù Nuovo, dove abbiamo visto la sua Chiesa che porta lo stesso nome. La facciata davvero originale.

Piazza del Gesù Nuovo: facciata della Cattedrale

Piazza del Gesù Nuovo: facciata della Cattedrale

Da qui siamo entrati nella via più caratteristica della cttà: la “Spaccanapoli” proprio perchè “spacca” in due il limite tra il centro storico e la parte nuova .
Pedalando attraverso la Spaccanapoli ho potuto assaporare la vera vita napoletana. Da ogni lato pizzerie, pasticcerie deliziose, negozi di prodotti locali, persone nei vari banconi del bar chiedendo: “un espresso perfavore!” E ancora più caratteristico un uomo che si metteva in posa davanti al suo negozio di pasta artigianale. Allo stesso tempo la zona è molto turistica, piena di negozi di souvenirs dove ci siamo fermati a comprare il tipico corno rosso napoletano contro il malocchio per la ricerca dell’amore. La leggenda dice che affinchè funzioni a tutti gli effetti bisogna riceverlo come regalo e così abbiamo fatto con la mia compagna di viaggio .

cornetti napoletani

Tipici “cornetti dell’amore” napoletani.

Negozio storico di pasta artigianale, Spaccanapoli.

Negozio storico di pasta artigianale, Spaccanapoli.

Piazza Dante

Piazza Dante, Napoli.

Dopo aver scoperto i più caratteristitici angoli siamo arrivati in Piazza Dante, in onore a Dante Alighieri, autore della famosa Divina Comedia e la cui statua vige sulla piazza. In questa Piazza inizia via Toledo che fu costruita per volontà del vicerè Pedro de Toledo nel 1536, e qui quasi mi sento a casa..:-)! In realtà ai giorni nostri la chiamano Via Roma, lunghissima via dello shopping in onore alla capitale d’Italia in seguito all’unione del paese. Proseguendo per via Toledo/Roma da Piazza Dante a destra vedo i vicoli caotici dei Quartieri Spagnoli: e qui la vista è incredibile perchè tra tutto questa moltitudine di gente, bandiere, cartelloni in fondo appare la collina del Vomero con il castello di San Telmo sulla cima.

Quartieri Spagnoli, Napoli

Quartieri Spagnoli, Napoli

Alla tua destra da non perderti la Galleria Umberto I, una galleria commerciale costruita alla fine del XIX, che nonostante i lavori in corso ma  è stato possibile vederne tutto lo splendore.

Galleria Umberto I, Napoli

Galleria Umberto I, Napoli

Dopo lo stupendo percorso sono ormai vittima di questo profumo constante di pizza..ma non solo: di pizza fritta! Non potevo andar via da Napoli senza provare la vera pizza Margherita: è incredibile come qualcosa di così semplice ha un gusto così speciale! E per non farsi mancar nulla: il proprietario del ristorante ci propone la tipica sfogliatella napoletana accompagnata dal caffè espresso e seguito dal limoncello offerto dalla casa. E’ tardissimo e in nave ci aspettano un sacco di attività..arrivederci Napoli e a Presto!!!

Autore

Sabrina Perez

Sabrina Perez

Il mare, la sua bici e l'Italia: queste sono le passioni di Sabrina Perez spagnola 100% di Madrid. Grazie alle crociere ha potuto scoprire più luoghi e decidere dove tornerà sicuramente. Collabora con il blog di Crocierissime e ci ricorda sempre che: “El mejor de los viajes siempre es el próximo” (Il miglior viaggio è il prossimo!).

2 Commenti

Scrivi un commento

Seguici su

Widget Crociere
Ricerca Crociere

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Crocierissime Instagram
Sorry:

- Instagram feed not found.

Archivi

Categorie