notizie crociere

IL BLOG DI CROCIERISSIME
Home > DESTINAZIONI > Grecia: le tappe imperdibili di Rodi

DESTINAZIONI

Grecia: le tappe imperdibili di Rodi

Grecia: le tappe imperdibili di Rodi
luglio 28
17:42 2015
14
SHARES

Da Atene a Rodi, un vero e proprio museo a cielo aperto. L’ho visitato lo scorso gennaio durante la mia crociera con MSC Fantasia verso le isole GrecheGiunti al porto alle 8:00 la partenza era prevista per le 16:00 per cui abbiamo avuto un’intera giornata a disposizione per girovagare.

Grecia - Rodi

Grecia – Rodi

La nave attracca a due passi dal centro. Usciti dal porto basterà svoltare a sinistra e percorrere il lungomare per circa 250 metri. In alternativa potrete noleggiare auto e motorini per 40/50€ al giorno e raggiungere le rovine di Lindos, situate dall’altra parte dell’isola.

Se, invece, volete affidarvi a guide esperte queste sono le escursioni a Rodi organizzate da MSC:
Giro panoramico della città “vecchia” e visita al Palazzo del Gran Maestro (adulti 42€ – bambini 29€).

Rodi - Palazzo del Gran Maestro

Rodi – Palazzo del Gran Maestro

Visita al Palazzo del Gran Maestro e del sito archeologico Filerimos, a 15 km da Rodi. Qui si trovano rovine risalenti al III secolo a.C., le fondamenta di un tempio e un bellissimo sentiero che porta verso il punto più occidentale della collina (adulti 49€ – bambini 35€).
Le rovine di Kamiros: con un viaggio in pullman della durata di un’ora, attraverserete i graziosi paesini della costa occidentale dell’isola, raggiungendo così i resti di Camiro. Potrete ammirare i resti di case con atri, templi e piedistalli su cui un tempo poggiavano delle statue. È prevista anche una passeggiata lungo la Via dei Cavalieri, nella parte vecchia della città di Rodi (adulti 42€ – bambini 29€)
Sito archeologico di Lindos: è il villaggio più bello di Rodi ed è situato a circa 55 km dalla città. Qui sorgono l’Acropoli e il Tempio dorico di Athena Lindia, risalenti al IV secolo a.C., raggiungibili tramite una scalinata di 300 scalini o a dorso di asinelli che si possono fittare nella piazza centrale. L’escursione non è adatta a ospiti con difficoltà di deambulazione o in sedia a rotelle (adulti 59€ – bambini 42€).

Rodi-Via-dei-Cavalieri

Rodi – La Via dei Cavalieri

Molti sono i monumenti che documentano la ricca storia di Rodi. Le tracce delle diverse culture hanno lasciato il loro segno sull’isola. La più importante è la Cittadella medievale, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1988. È protetta da una cinta muraria lunga 4 chilometri e si divide in: Città Alta, dov’è possibile ammirare il Palazzo del Gran Maestro, il Grande Ospedale e la Via dei Cavalieri; mentre nella Città Bassa si ammirano edifici risalenti al periodo ottomano, le moschee di Solimano, di Hamza-Bey, del Sultano Mustafà, di Ibrahum Pasha, dell’Agà e la Moschea della Fontana; la Nuova sinagoga, le chiese ortodosse, il Museo d’arte moderna greca.

Percorrendo le stradine della città sembra quasi toccare con mano la presenza dei Cavalieri di San Giovanni, insediatisi qui per 213 anni. E proprio sulla Via dei Cavalieri, tutta acciottolata, si trovano le residenze delle rappresentanze delle varie nazioni dei Cavalieri di San Giovanni. Prima di addentrarvi lungo il percorso troverete l’Ospedale dei Cavalieri che oggi ospita il Museo Archeologico.
Proprio di fronte si trova la Chiesa della Madonna del Castello, che in epoca bizantina fungeva da Cattedrale dei cristiani ortodossi e più tardi, quando i Cavalieri conquistarono Rodi, da Chiesa cattolica.

Giunti al termine di Via dei Cavalieri, in Piazza Kleovoulou, vi troverete dinanzi all’imponente Palazzo del Gran Maestro, il centro amministrativo dell’ordine dei Cavalieri. L’ingresso principale si trova sulla facciata a sud, fiancheggiata da due possenti torri. Nel 1856 fu distrutto da un’esplosione di dinamite ed alla fine degli anni ’30 , durante l’occupazione italiana, fu ricostruito per essere utilizzato come residenza del Governatore italiano. Dopo Via Orfeos, dove potrete ammirare la Torre dell’Orologio, vi troverete dinanzi alla Moschea di Solimano il Magnifico e la Biblioteca ottomana.

Rodi - Piazza Hippocrates

Rodi – Piazza Hippocrates

La parte nuova è quella che più interessa, invece, ai giovani. In Piazza Hippocrates numerosi sono i ristoranti e taverne dove poter mangiare l’insalata greca con la feta e il gyros-pita. E ora un tuffo al mare. Le spiagge più belle di Rodi sono Kato Petres, nella parte sud-ovest della città; la spiaggia dell’Acquario e quella di Zèfiros, di sabbia finissima.

Sono le 15:30. Il “tutti a bordo” ci chiama, ma io sono felice di essermi goduta quest’altra splendida tappa.

14
SHARES

Autore

Mena Santoro

Mena Santoro

Sono nata nel 1985 in una delle più belle città del mondo, Napoli. Il mio percorso lavorativo ha inizio nel 2006 con la laurea in Management delle Imprese turistiche e la qualifica di Hostess di Terra. Pian piano mi sono addentrata nel settore turistico dando vita al mio blog Viaggi e Turismo e lavorando con Tour Operator, Apt e Magazine, come GrouponMag. Eterna sognatrice, nel 2014 sono riuscita a coronare uno dei miei sogni: salire a bordo di una nave da crociera. Attualmente sono alla mia quarta esperienza, ma ne farei una al mese, se potessi! Ed eccomi approdata qui ora, pronta a farvi sognare e a condurvi in luoghi magnifici. D’altronde viaggiare è come innamorarsi, il mondo si fa nuovo…

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Al momento non ci sono commenti, desideri inserirne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Seguici su

Widget Crociere
Ricerca Crociere

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Crocierissime Instagram
Sorry:

- Instagram feed not found.

Archivi

Categorie