notizie crociere

IL BLOG DI CROCIERISSIME
Home > RUBRICHE > CONSIGLI > Izmir: la Casa della Vergine ed il Monastero di San Giovanni a Efeso

CONSIGLI

Izmir: la Casa della Vergine ed il Monastero di San Giovanni a Efeso

Izmir: la Casa della Vergine ed il Monastero di San Giovanni a Efeso
luglio 06
13:07 2015
9
SHARES

Prosegue il nostro tour in crociera con escursione ad Efeso. Rinomata per i suoi scavi archeologici, è anche meta di pellegrinaggio per decine di credenti. In una tranquilla vallata, sulla collina degli Usignoli, è situata infatti la Casa della Vergine Maria. Fu qui che la Madonna trascorse gli ultimi anni della Sua vita, in seguito alla morte di Gesù. A testimoniarlo sia le Sacre Scritture che una tradizione fedelmente conservata dagli abitanti Ortodossi del villaggio di Kirkince, discendenti dei primi Cristiani di Efeso.

Si sa, ogni luogo santo è avvolto in un fascino misterioso. La monaca Anna Katharina Emmerick conobbe questo luogo sacro nelle sue visioni. Pur non avendo mai visitato di persona la casa della Vergine, la descriveva così: “Era una casa rettangolare di pietra, a un piano solo, col tetto piatto e il focolare al centro”. Fu così che il sacerdote francese Don Julien Gouyet si recò ad Efeso alla ricerca della casa descritta da Caterina. Gli stessi Papa Paolo VI, Papa Giovanni Paolo II e Papa Benedetto XVI hanno onorato la casa di Maria con le loro preghiere.

Efeso-Casa-della-madonna-Turchia

Efeso – Turchia: La Vergine Maria

Tutto è avvolto nel silenzio, tra alberi secolari ed una pace assoluta. Centinaia le candele accese in segno di devozione ed un muro completamente ricoperto di preghiere e lettere per la Madonna. La casa è molto piccola. C’è un piccolo altare al suo interno ed un monaco qualora voleste confessarvi. È assolutamente vietato fare foto e rispettare il silenzio.
Il costo del biglietto per accedere alla Casa è di 6€. A differenza degli scavi archeologici, qui accettano tranquillamente l’euro.

L’escursione prosegue alla volta del Monastero di San Giovanni, la più nota costruzione bizantina di Efeso, costruita dall’imperatore Giustiniano e dall’imperatrice Teodora nel VI secolo d.C. sulle rovine di una piccola chiesa che ospitava la tomba di San Giovanni, morto ad Efeso nel 100 d.C.

Fine delle visite? Ma assolutamente no! Il nostro amico taxista Hüseyin Arslan (Tel +90 5327976210) durante il viaggio di ritorno ci ha omaggiato della visita alla fabbrica delle ceramiche di Efeso. Una vera meraviglia. Capolavori creati in pochi minuti dinanzi ai nostri occhi, cotti successivamente in forno e dipinti a mano con grande maestrìa. Qui potrete sbizzarrirvi con l’acquisto di souvenir e chicche locali. Troverete di certo ciò che fa al caso vostro. I prezzi sono un tantino alti ma ne varrà la pena.

Efeso – Turchia: Fabbrica di ceramiche

Se avete ancora delle ore a disposizione ricordatevi di fare un salto al Souk di Smirne, un vero e proprio paradiso per noi donne. Decine di stand e bancarelle dove poter acquistare borse lavorate a mano, sciarpe e pashmine di seta, tappeti di ogni dimensione. Da qui di corsa al Castello di Velluto, visitabile tutti i giorni.
Ci troviamo nel punto più alto della città di Smirne. Il panorama è davvero mozzafiato. Man mano che salite non distogliete lo sguardo dalle montagne alla vostra destra. Noterete un’enorme statua scolpita nella roccia. È il volto di Mustafa Kemal Ataturk, fondatore e primo presidente della Repubblica Turca.

Izmir – Il volto di Mustafa Kemal Ataturk, fondatore e primo presidente della Repubblica Turca

Abbiamo trascorso un’intera giornata in giro. Se anche a voi è venuto un certo languorino allora fermatevi presso la “zona castello” in uno dei forni antichi lì situati. Troverete donne che impastano e sfornano pizze in un batter d’occhio. Il costo è di 1€ ; non somiglia alla nostra classica pizza ma è davvero buona.
A questo punto non ci resta che avviarci verso la nave e proseguire la nostra crociera più carichi che mai.

Izmir – Smirne: Forni antichi

9
SHARES

Autore

Mena Santoro

Mena Santoro

Sono nata nel 1985 in una delle più belle città del mondo, Napoli. Il mio percorso lavorativo ha inizio nel 2006 con la laurea in Management delle Imprese turistiche e la qualifica di Hostess di Terra. Pian piano mi sono addentrata nel settore turistico dando vita al mio blog Viaggi e Turismo e lavorando con Tour Operator, Apt e Magazine, come GrouponMag. Eterna sognatrice, nel 2014 sono riuscita a coronare uno dei miei sogni: salire a bordo di una nave da crociera. Attualmente sono alla mia quarta esperienza, ma ne farei una al mese, se potessi! Ed eccomi approdata qui ora, pronta a farvi sognare e a condurvi in luoghi magnifici. D’altronde viaggiare è come innamorarsi, il mondo si fa nuovo…

1 Commento

  1. imma
    imma luglio 06, 22:10

    é stato davvero una bella escursione e anche emozionante. Buonissimo il tè al melograno che ci hanno offerto alla fabbrica delle ceramiche. Per non parlare della pizza dall’impasto morbido. Portate con voi delle monete perchè i bambini lí vi ronzeranno intorno finchè non avrete dato a loro qualche soldo

    Rispondi a questo commento.

Scrivi un commento

Seguici su

Widget Crociere
Ricerca Crociere

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Crocierissime Instagram
Sorry:

- Instagram feed not found.

Archivi

Categorie