notizie crociere

IL BLOG DI CROCIERISSIME
Home > DESTINAZIONI > La Spezia e le Cinque Terre

DESTINAZIONI

La Spezia e le Cinque Terre

La Spezia e le Cinque Terre
settembre 15
11:49 2016

Quello che vi racconto oggi è un sogno e si trova in Liguria, precisamente in provincia di La Spezia, a due passi dal Golfo dei Poeti. Vi parlo delle Cinque Terre e del perchè, se non ci siete mai stati, dovreste visitarle quando fate uno scalo al porto di La Spezia durante una crociera.

La Spezia e la vita di mare

La Spezia si trova davanti al Golfo dei Poeti, chiamato così perchè fu amato da molti scrittori e poeti che di qui passarono, come Lord Byron. In città dovete fare, a mio avviso, almeno tre cose prima di spostarvi sulla riviera spezzina: assaggiare il fritto misto di pesce Dai Pescatori, un consorzio con ristorante self-service al Molo Italia, di fronte al Porto Mirabello (dove attraccano barche a vela e yacht di lusso), per un pranzo ottimo e low cost. Poi visitare il Museo Navale Nautico all’interno dell’Arsenale Militare e infine andare al mercato che c’è ogni giorno a metà di Corso Cavour, la via principale che scende verso i Giardini Pubblici e il Molo Italia. Se avete tempo, lo shopping si fa in Via del Prione, pedonale e perfetta anche per assaggiare la tipica focaccia ligure da asporto.

La Spezia

Infine, un momento da non perdere in città, la prima domenica di agosto, è la Festa del Mare: in questa occasione si disputa il Palio del Golfo tra le 13 borgate che si affacciano appunto sul golfo, in una gara di velocità in barca a remi molto sentita dagli spezzini. E la sera prima le 13 squadre sfilano insieme a carri allegorici per tutta la città. Sul finale del palio, grandi fuochi d’artificio sul mare.

Ma è lungo la riviera spezzina che si trovano le famose Cinque Terre, raggiungibili via mare, in auto o, meglio ancora, in pochi minuti di treno da La Spezia. Partendo da Genova e tornando verso La Spezia, ecco che le incontriamo in quest’ordine.

Monterosso e la spiaggia più lunga della riviera

Monterosso

Monterosso a mio avviso è la meno caratteristica delle Cinque Terre per la conformazione fisica che ha il suo centro storico, un po’ meno raccolto delle altre, ma comunque suggestivo. Tra le sue stradine si trovano tanti negozietti, qualche ristorante e osteria, tante bounganville che scendono dai terrazzi e una bella chiesa a strisce bianche e nere, tipiche della Liguria. La spiaggia, che dal centro si raggiunge attraversando a piedi una galleria, è la più lunga della zona, ha la sabbia (quindi ideale per chi ha bambini) ed è l’unica con spazi attrezzati per ombrelloni e lettini.

Vernazza: il gioiellino che si è rialzato

Vernazza

Dopo la tremenda alluvione che l’ha colpita nel 2011 Vernazza ha saputo rialzarsi con grande forza e coraggio: la sua piccola baia con le barche ormeggiate è un tranquillo porto da dove partono le gite in giornata per tutte le Cinque Terre. Per vedere il mare e la baia dall’alto, salite sulla Torre del Castello Doria (a pagamento) oppure incamminatevi lungo uno dei sentieri che portano, rispettivamente, a Monterosso (foto in alto) e a Corniglia. Infatti le Cinque Terre sono mèta degli amanti del trekking: un connubio perfetto per chi ama farlo in montagna ma d’estate vuole anche il mare! I sentieri sono facilmente percorribili in meno di un’ora per tragitto (ho visto spesso turisti farli anche con le ciabattine da mare, ma voi portatevi scarpe comode).

Corniglia e la marina

Corniglia

In cima al promontorio troviamo Corniglia, la terza terra da ovunque si arrivi. Il paese si sviluppa in lunghezza e, oltrepassata la piazzetta con la chiesa e i ristoranti all’aperto, si arriva sulla terrazza che affaccia sul mare: da qui si vede sia la prossima terra, Manarola, che Vernazza, dall’altra parte. E per scendere alla marina (potrete fare il bagno ma non c’è sabbia, solo scogli) c’è una scalinata che in circa 5 minuti vi conduce in una piccola baia dall’acqua limpida, adatta a chi sa già nuotare (il livello del mare è alto dopo pochi metri, come spesso accade in Liguria). Attenzione alle meduse portate dalle correnti! Dalla parte opposta della montagna, invece, si trova la stazione ferroviaria, nuovamente raggiungibile con una scalinata oppure con la strada asfaltata (c’è una navetta gratuita che fa la spola, ma dovete avere la fortuna di trovarla al momento giusto).

Manarola: il borgo abbarbicato

Manarola

La mia preferita, Manarola. Le casine colorate abbarbicate sulla roccia proprio sopra alla marina ne fanno la cartolina più suggestiva delle Cinque Terre, soprattutto con la luce del tramonto. Una galleria pedonale collega il centro del paese alla stazione dei treni, mentre il punto da cui ho scattato la foto qui sopra è il sentiero che da qui conduce a Corniglia in poco meno di un’ora a piedi. I traghetti scaricano anche qui ogni giorno centinaia di turisti che visitano le Cinque Terre via mare tra Monterosso e Portovenere, un altro gioiellino vicino a La Spezia.

Riomaggiore e l’ora del tramonto

Riomaggiore

La più vicina al capoluogo di provincia è Riomaggiore (7 minuti in treno). Ha una spiaggia con sassolini e scogli, con l’acqua che digrada più lentamente rispetto alle altre terre e un piccolo porticciolo incastonato tra le tipiche case colorate, con le persiane verdi e la struttura che cresce in altezza. La via pedonale principale sale lungo la montagna fino ad arrivare alla zona con negozi e ristoranti; la stazione è proprio a due minuti dalla spiaggia. Da qui parte la Via dell’Amore che collega Riomaggiore a Manarola: fino a qualche anno fa era aperta, poi le numerose piogge e frane l’hanno rovinata e fatta chiudere per un po’. Chiedete all’ufficio turistico e, se dovesse essere aperta (a pagamento), fatela al tramonto: ovviamente è molto romantica!

Le nostre adorabili Cinque Terre sono un vanto che all’estero ci invidiano molto: lo si evince dalla massiccia presenza di turisti americani, tedeschi e orientali che ogni giorno vengono a visitarle una ad una in treno, ben consci dell’assoluta bellezza che stanno ammirando. Forse noi italiani le diamo un po’ più per scontato: allora alla prossima crociera che fermerà a La Spezia (oppure a Genova), fateci un pensierino!

 

Autore

Silvia Cartotto

Silvia Cartotto

Freelance Travel Blogger & Web Marketing Consultant. Scrivo di viaggi al femminile e romanticherie su thegirlwiththesuitcase.com

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Al momento non ci sono commenti, desideri inserirne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Seguici su

Widget Crociere
Ricerca Crociere

Seguici su Twitter

Seguici su Instagram

Crocierissime Instagram
Sorry:

- Instagram feed not found.

Archivi

Categorie